Guarnizioni PTFE

GUARNIZIONI PTFE

Produciamo la giusta soluzione per ogni esigenza.

GIUNTURE PTFE ESPANSO

È una giuntura compressa esente amianto composta da fibre aramidiche e riempitivi termo-resistentii, legati con NBR ad alto contenuto di acrilonitrile.

Misure standard: lastre 1.5×1.5 mt e spessori da 1 mm fino a 5 mm.

Impiego: Alcool, carburanti, gas naturale e di città, idrocarburi, freon, acidi a media concentrazione.

Colore Bianco
Peso specifico  2,2 gr/cm3
Durezza 50 Shore D
Infiammabilità Non infiammabile
Invecchiamento Nullo
Tossicità Inerte, non tossico
Temperatura d’impiego -200°C min / +260°C max
Pressione d’impiego 80 Bar max

GIUNTURE PTFE CARICATO CON FIBRA DI VETRO

È una giuntura in lastra di alta qualità, costituita da PTFE vergine caricato con fibra di vetro e pigmentato. Materiale innovativo ottimo sostitutivo delle tenute in amianto e dei convenzionali prodotti in PTFE. Il materiale presenta valide proprietà meccaniche che permettono di realizzare e conservare nel tempo una tenuta elevata. Ha un’ottima resistenza chimica e una buona compressione, non è soggetto a invecchiamento.

Misure standard: lastre 1.5×1.5 mt e spessori da 1 mm fino a 5 mm.

Impiego: Industria chimica e petrolchimica: scambiatori di calore, tubazioni, adattatori per flange, valvole, pompe.

Industria alimentare e farmaceutica: guarnizioni piane e centrifughe.

guarnizioni ptfe caricato

Colore Azzurro
Peso specifico  2,2 gr/cm3
Durezza 50 Shore D
Infiammabilità Non infiammabile
Invecchiamento Nullo
Tossicità Inerte, non tossico
Temperatura d’impiego -200°C min / +260°C max
Pressione d’impiego 80 Bar max

GIUNTURE PTFE CARICATO CON SILICIO

È una giuntura in lastra di alta qualità, costituita da PTFE caricato con quarzo e pigmentato. Materiale innovativo sostitutivo delle tenute in amianto e dei convenzionali prodotti in PTFE. Diversamente da quanto succede con lastre sfogliate di PTFE, il suo speciale processo produttivo fa sì che le guarnizioni abbiano un’eccellente resistenza al creep e capacità di tenuta in un ampio range di temperatura e pressione. Altre caratteristiche sono l’ottima resistenza chimica e una buona compressione, resiste alle deformazioni e non è soggetto a invecchiamento.

Misure standard: lastre 1.5×1.5 mt e spessori da 1 mm fino a 5 mm.

Impiego: Industria chimica e petrolchimica: torri di distillazione, scambiatori di calore, alchilazione, tubazioni, sistemi di tubazioni per acidi, valvole, pompe. Industria cartaria: sbiancatura.

Colore Rosa
Peso specifico  2,2 gr/cm3
Durezza 50 Shore D
Infiammabilità Non infiammabile
Invecchiamento Nullo
Tossicità Inerte, non tossico
Temperatura d’impiego -200°C min / +260°C max
Pressione d’impiego 80 Bar max

GIUNTURE PTFE ARMATO

È una guarnizione composta da PTFE rinforzata internamente da un lamierino in acciaio AISI 304 forato dallo spessore di 0,50 mm. Questa combinazione aggiunge rigidità al PTFE e risolve il problema principale delle comuni guarnizioni in PTFE: eccessiva dilatazione termica e allo scorrimento dovuto all’alta pressione, mentre mantiene tutte le proprietà favorevoli del PTFE. Garantisce quindi maggior tenuta e maggiore pressione operativa. e’ eccellente per una vasta gamma di applicazioni chimiche fino a 260°C.

Misure standard: lastre 1.5×1.5 mt e spessori da 1 mm fino a 5 mm.

Colore Bianco
Peso specifico  2,2 gr/cm3
Durezza 50 Shore D
Infiammabilità Non infiammabile
Invecchiamento Nullo
Tossicità Inerte, non tossico
Temperatura d’impiego -200°C min / +260°C max
Pressione d’impiego 80 Bar max

GUARNIZIONI BUSTA PTFE

Le guarnizioni a busta sono assemblate e racchiuse in un involucro di PTFE puro al 100°/. e sono utilizzate per tenuta su flange, serbatoi, reattori e superfici smaltate o vetrificate. Tali guarnizioni possono essere prodotte in svariate forme: ovali, circolari, su disegno del cliente, con anello ondulato ed alette di massa a terra in AISI 316.

Impiego: industria chimica, petrolchimica, farmaceutica e meccanica, flange, serbatoi, colonne, serbatoi in vetro, reattori in acciaio inox, reattori, serbatoi smaltati.

guarnizioni ptfe busta ptfe

ELEMENTI CHE COMPONGONO LE GUARNIZIONI A BUSTA

L’involucro, comunemente chiamato busta è prodotto in PTFE vergine di ottima qualità con uno spessore di 0,6 mm. Il PTFE rende la guarnizione a busta adatta ad essere impiegata nell’industria chimica, farmaceutica ed alimentare, grazie alle sue ottime caratteristiche fisicomeccaniche così riassunte:

  • ottima resistenza agli acidi proteggendo gli inserti

  • può venire a contatto con gli alimenti

  • non lascia residui sulle superfici flangiari permettendo

    una rapida sostituzione

  • resiste a sbalzi termici

  • ottime caratteristiche dielettriche

  • bassa porosità

L’involucro può essere di diverse tipologie a seconda dell’applicazione e a discrezione del cliente. Nel caso di guarnizioni imbustate di grossi diametri e quantitativi insufficienti, dove i costi di realizzazione sarebbero troppo elevati, le buste possono essere saldate in un punto. Le saldature vengono effettuate in testa ovvero senza sovrapposizione delle due estremità del nastro in PTFE l’ottima esecuzione della saldatura viene garantita tramite l’impiego di parametri adeguati di temperatura, pressione e tempo in funzione dello spessore da saldare. Prove distruttive e non, vengono abitualmente effettuate per omologare il processo di saldatura.

INSERTI

Materiali a base di fibre aramidiche: inorganiche o sintetiche: di diverse tipologie per coprire un vasto range di applicazioni (principalmente flange), sono composti da un mix di piccolissime fibre ad alta resistenza unite da leganti elastomerici e vulcanizzate in fogli in alcune tipologie possono essere presenti
cariche di grafite.
Grafite armata: resiste a temperature molto elevate e a shoc termici notevoli nella tipologia con armatura interna in acciaio, resiste a sollecitazioni meccaniche elevate.
Tessuto con fibra di ceramica: materiale realizzato con fili cardati costituiti da fibra in vetro HD-AD con fibra di supporto con trattamento ignifugo con ridotta dispersione in aria delle molecole nocive. Ha buona stabilità alle alte temperature, eccellente resistenza agli shoc termici, buona resistenza chimica. Grazie alla particolare morbidezza e flessibilità è particolarmente adatto ad applicazioni su flange smaltate, in vetro e molto irregolari
Elastomeri: disponibili tutti gli elastomeri commercializzati, tra cui: EPDM, NBR, VITON (FKM), SILICONE (CSM), neoprene (CR), gomma antibenzina, gomma alimentare bianca, ecc…
PTFE modificati: sono tipologie di PTFE che conservano le caratteristiche termiche e di resistenza chimica proprie del PTFE convenzionale, migliorandone nel contempo le prestazioni elastiche, essenziali per la tenuta.
Anello ondulato: l’anello ondulato viene solitamente fornito in acciaio inox 316 per garantire la massima resistenza alle ossidazioni e alle sollecitazioni meccaniche. Questo anello inoltre conferisce l’elasticità necessaria ad assicurare un’ottima tenuta e nel contempo stesso un’efficace adattabilità ad eventuali irregolarità delle superfici flangiari.
Alette di massa a terra: le guarnizioni che montano un anello ondulato possono essere fornite con una speciale aletta di massa a terra per riuscire a scaricare le eventuali cariche elettrostatiche che si possono generare nell’impianto.

SEMILAVORATI IN PTFE

Il PTFE (politetrafluoroetilene) è un polimero del tetrafluoroetilene derivato dall’etilene per sostituzione di atomi d’idrogeno con atomi di fluoro. Materiale dalle grandi proprietà chimico-fisiche e, fra tutti i materiali, esso è quello che possiede i valori più bassi d’attrito. Le superfici del ptfe posseggono un elevato grado di antiadesività e risultano difficilmente bagnabili. Essendo inoltre materiale atossico può essere usato a contatto con alimenti, esistono però limitazioni per i tipi caricati a causa della tossicità di alcuni additivi. La caricatura serve per migliorare le proprietà meccaniche del PTFE mediante: fibra di vetro, grafite, bronzo, ceramica e carbone-grafìte.

Colore Bianco
Peso specifico  2,1 gr/cm3
Durezza 50 Shore D
Infiammabilità Non infiammabile
Invecchiamento Nullo
Tossicità Inerte, non tossico
Temperatura d’impiego -200°C min / +260°C max

LASTRA PTFE

Le lastre PTFE sono fogli per guarnizioni di alta qualità composti da puro PTFE espanso multidirezionale senza riempitivi, pigmenti colorati o inchiostri. Esso possiede un’elevata resistenza sia in lunghezza che in larghezza. Le guarnizioni prodotte da lastre si adattano perfettamente alle superfici irregolari facilitandone l’installazione e garantendo elevata resistenza alle fughe anche in condizioni di cicli termici o forze esterne. Inoltre è conforme alle norme per impiego con alimenti.

Misure standard: lastre 1.5×1.5 mt e spessori da 1 mm fino a 5 mm.

Impiego: Tutti i tipi di flange, in acciaio e componenti ad alto grado di FRP. Prodotti chimici altamente aggressivi, industria alimentare e nelle applicazioni farmaceutiche etc.

Colore Bianco
Peso specifico  0,8 gr/cm3
Infiammabilità Non infiammabile
Invecchiamento Nullo
Tossicità Inerte, non tossico
Temperatura d’impiego -200°C min / +260°C max

Perchè utilizzare le nostre guarnizioni?

  • Il PTFE è quasi completamente resistente a tutte le sostanze chimiche, tra cui quelle alcaline, acidi e solventi.
  • Ha un ottima resistenza sia alle basse che alle alte temperature, con valori che vanno dai -220°C a +260°C.
  • Possiede caratteristiche autolubrificanti, antiaderenti e anche caratteristiche dielettriche ottimali.
  • Il PTFE fisiologicamente innocuo.